Questo sito utilizza i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies. Scopri di più

x
Seguici su
2014-03-06
PROGETTO "POLPOLIVA" NEWS LETTER DI MARZO 2014

Caratteristiche e vantaggi

metodo di molitura olive con DMF Leopard di Pieralisi

 

È stato approvato dalla Regione Marche, con decreto n. 42/PSD del 11/10/2013, nell’ambito del PSR 2007/2013 il progetto di microfiliera “Polpoliva”, imperniato sull’adozione da parte dei frantoiani aderenti (Mosci, Contardi, Morbidelli, Agostini) del sistema innovativo DMF Leopardi Pieralisi per l’estrazione dell’olio di oliva.

 

Caratteristiche tecniche del Leopard

Il LEOPARD è un estrattore a due fasi, che produce una sansa disidratata, simile a quella del processo a tre fasi, ma con recupero di polpa di sansa (“pâté”), ideale per l’utilizzo agronomico, nonché (sono in corso prove nell’ambito dello stesso progetto di microfiliera) per l’alimentazione zootecnica, il settore vivaistico, la cosmesi/benessere della persona e per la stessa alimentazione umana (pane, biscotti, prodotti da forno).

 

Principali innovazioni tecnologiche del Leopard sono:

A) Dispositivo di svuotamento del tamburo

Possiede un dispositivo che, con l’aggiunta di pochissima acqua, permette:

  • da un lato di scaricare tutto l’olio presente nel tamburo ad ogni cambio di partita di olive, facilitando così la lavorazione di singoli lotti di prodotto
  • dall’altro di recuperare, direttamente dal tamburo, una parte della sansa ("pàté"), costituita dalla polpa e dall'umidità dell'oliva, senza tracce di nocciolino. Il Leopard possiede quindi la versatilità della centrifuga, in grado di adattarsi rapidamente sia alla lavorazione in continuo, sia a quella partitaria.

 

 

 

B) Variabilità dei giri della coclea

È possibile variare i giri differenziali della coclea, modificando così il tempo di permanenza della sansa lungo la spiaggia del cono. Ne deriva che l’umidità residua della sansa sarà direttamente proporzionale alla velocità differenziale.

 

C) Sospensioni innovative

Possiede un nuovo sistema di sospensioni, che annulla ogni tipo di vibrazione durante il funzionamento della macchina.

 

Vantaggi del DMF Leopard per il frantoio

Consente di ottenere qualità elevata dell'olio estratto, senza aggiunta di acqua.

Garantisce rese in assoluto più elevate.

Ha consumi ridotti, sia a livello idrico che energetico.

Elimina il problema dello smaltimento delle acque di vegetazione.

Ottiene, oltre al nocciolino, separato nella 1° fase di lavorazione, un sottoprodotto suddiviso in una parte meno umida (sansa), con finalità di combustibile, ed una parte più umida costituita dalla polpa di oliva (contenente gran parte dell’acqua presente nel frutto), destinata a diversi impieghi (utilizzazione agronomica, alimentazione zootecnica, ecc.), che rappresenta non più uno scarto da smaltire, bensì un valore aggiunto per il frantoiano.